mobi__icon--right Created with Sketch.

la Mobiliare

""
""

Tornare alla normalità dopo un furto con scasso

Contrastare attivamente lo choc e la paura

Oltre a essere un crimine, un furto con scasso costituisce un’invasione della sfera privata delle persone interessate, le quali spesso si ritrovano sotto choc in seguito a un’intrusione da parte di estranei. Le trafile amministrative con la polizia e l’assicurazione sono solo un aspetto di cui occuparsi, ma non bisogna dimenticarsi di affrontare l’impatto psicologico. Leggete i nostri consigli per tornare velocemente alla normalità in un batter d’occhio.

Il nemico numero uno da affrontare è la paura. Qualcuno si è intromesso in casa vostra e ha toccato le vostre cose più care, le ha rubate o magari distrutte. Anche se non vi siete imbattuti negli intrusi, spesso l’evento risulta traumatico. Sebbene mandare giù uno choc simile richieda tempo, esiste sempre un modo per tornare alla normalità, anche se dopo un’intrusione ci si sente spesso impotenti. C’è molto che potete fare per metabolizzare quanto accaduto.

Farsi rimproveri non serve

A volte capita che per una disattenzione vostra o di qualcun altro che abita con voi i ladri abbiano avuto vita facile. In ogni caso accusarsi a vicenda non aiuta.

Cercate di cambiare aria

Allontanarvi per un breve periodo può aiutarvi a ritrovare la vostra tranquillità. Trasferitevi temporaneamente a casa di amici o familiari, distraetevi e lasciate che i vostri cari vi aiutino a tornare alla normalità. Non rinchiudetevi nei vostri pensieri e cercate di condividerli parlandone apertamente.

Cercate aiuto da parte di professionisti

Siate sinceri con voi stessi e chiedetevi se siete in grado di sopportare il trauma senza il supporto di professionisti. Non mettetevi pressione. Un periodo di terapia con uno specialista è consigliabile se la paura o i disturbi psicosomatici come mal di testa, battiti irregolari o problemi intestinali durano più di un paio di giorni.

Relax e attività fisica

Per alleviare lo stress cercate di rilassarvi e rigenerarvi, per esempio facendo esercizi di respirazione o esercizi che favoriscono il sonno. Anche lo sport potrà darvi un grande beneficio.

Pianificare le cose da fare

Un furto in casa comporta tanto lavoro, come sistemare la casa e sbrigare varie pratiche amministrative. Tutto ciò può costituire un fattore di stress in più. Cercate di fare il punto della situazione: fate una lista delle cose da fare e sbrigatele una alla volta, senza allontanarvi troppo dalla vostra routine quotidiana.

Quartiere e sicurezza

Cercate di sentirvi nuovamente a vostro agio a casa vostra. Indipendentemente dalla quantità di danni causati dall’intrusione, può essere utile fare qualche modifica, per esempio acquistando nuovi mobili o tende oppure cambiando disposizione all’arredamento esistente. Se necessario, adottate qualche misura di protezione aggiuntiva. A tal fine può tornare utile il consiglio della polizia o degli specialisti del settore. Se a lungo termine doveste ancora sentirvi a disagio, potete valutare l’idea di un trasloco.

Un aiuto in più

Non lasciate che lo stress e i turbamenti si impossessino di voi. Metabolizzare la paura è un processo che richiede tempo, ma se non sapete come tornare alla vostra quotidianità potete trovare un aiuto in più nella guida «È ancora casa mia?», creata dalla Mobiliare in collaborazione con l’Università di Zurigo. Nella guida troverete alcuni semplici esercizi per combattere lo stress psicologico.