Affrontare per tempo la regolamentazione della successione

Perché i proprietari di PMI dovrebbero pianificare per tempo la successione

Presto o tardi sarà il momento di cedere il testimone. Raramente la regolamentazione della successione è semplice: il proprietario, che spesso ha anche fondato l’azienda, deve cedere a qualcuno l’opera della sua vita. Perciò è ancora più importante pianificare per tempo questo passo.

In Svizzera le PMI danno lavoro a più di nove decimi dei lavoratori e sono quindi la spina dorsale della nostra economia. La regolamentazione della successione in queste piccole e medie imprese ha dunque una grande importanza per l’economia nazionale. A causa del cambiamento demografico, numerose PMI si trovano ora confrontate con la sfida di dover trovare un successore, ma non tutte hanno a portata di mano una soluzione per la cessione alla generazione successiva. Circa un terzo delle PMI non ha una regolamentazione della successione.

La successione: una questione a partire dai 55 anni

Due terzi dei proprietari di PMI pianificano la propria successione con un anticipo di uno-cinque anni. È troppo tardi. Gli esperti consigliano di occuparsi del tema a partire dai 55 anni. Trovare la persona giusta richiede del tempo; soprattutto se nessuno della famiglia vuole o può rilevare la ditta. Perciò si deve dapprima trovare un successore e prepararlo per i compiti.

Conseguenze per la previdenza

La regolamentazione della successione può anche rendere necessaria una ristrutturazione o addirittura un’altra ragione sociale. È quindi importante affrontare la questione per tempo, anche per quanto riguarda la previdenza personale. È meglio analizzare questi temi prima piuttosto che dopo:

  • Analisi delle necessità attuali e future
  • Valutazione dei rischi
  • Pianificazione previdenziale e pensionistica
  • Verifica della previdenza personale
  • Ottimizzazione fiscale

Valutare e stimare in modo obiettivo

Consegnare l’opera della propria vita alla nuova generazione è una questione sentimentale, ma le emozioni possono ostacolare la successione perché rendono difficile valutare con obiettività le opportunità del mercato e il valore della ditta. In questi casi, un consiglio esterno è spesso utile. Parlatene con il vostro consulente assicurativo e previdenziale.