Assicurazione epidemie

Protezione dalle perdite di reddito e di produzione causate dalle epidemie

Un collaboratore di un’azienda che produce finestre contrae una malattia altamente infettiva: ora oltre alle finestre verrà chiusa l’intera area aziendale. L’assicurazione epidemie della Mobiliare protegge dalle perdite provocate da questo tipo di eventi.

I vantaggi dell’assicurazione epidemie in sintesi

  • Assicurazione contro la perdita di reddito e i costi salariali
  • Assicurazione contro i danni alle merci proprie, di terzi e ritirate
  • Presa in carico delle spese supplementari per il mantenimento dell’azienda
  • Costi per gli esami medici e la disinfezione dell’azienda

Assicurazione epidemie in dettaglio

Il rischio può sembrare contenuto: ma se a essere colpita è un’azienda, le conseguenze possono essere gravi. In un’azienda alimentare, un’epidemia o una malattia altamente infettiva può portare alla chiusura della produzione per una lunga quarantena e alla distruzione di tutta la merce prodotta. Anche una campagna di ritiro merci a causa delle malattie può costare molto cara.

E un’epidemia può essere fatale in particolare per le piccole e medie imprese. L’assicurazione epidemie della Mobiliare offre alle aziende una protezione totale con un premio ridotto proporzionato al rischio.

Domande frequenti

Quali rischi sono coperti dall’assicurazione epidemie?

L’assicurazione epidemie copre i seguenti rischi e danni.

Perdita di reddito

Perdite di reddito dovute alla chiusura dell’azienda, alla quarantena, al divieto di rifornire i clienti, all’eliminazione o alla ri-preparazione di merce infetta o potenzialmente tale.

Costi salariali

Costi salariali dei collaboratori che non hanno potuto lavorare a causa dell’epidemia.

Danni alle merci

Eliminazione della merce infetta o potenzialmente tale di produzione interna (prodotti grezzi, prodotti in fabbricazione, prodotti finiti), merci di terzi per i quali risponde l’azienda, ritiro di merci fornite a terzi.

Latte contaminato

Latte non più utilizzabile o smerciabile in seguito all’utilizzo di antibiotici.