mobi__icon--right Created with Sketch.

la Mobiliare

""
""

Per un viaggio in moto spensierato

Siete in viaggio in motocicletta? Ecco cosa potete e dovete fare

Con l’arrivo delle belle giornate inizia anche la stagione della moto. La strada chiama e vi sentite pervasi da un forte senso di libertà. Tuttavia non bisogna dimenticarsi delle regole. Se le si rispettano, sia il guidatore che il passeggero potranno godersi un viaggio spensierato. 

Finalmente è arrivato il momento di tirare fuori la moto dal garage. Conoscete già i rischi del viaggio in moto e, comprensibilmente, non volete correrli. Per questo abbiamo raccolto per voi alcuni brevi consigli per garantirvi un viaggio spensierato. 

L’essenziale in breve 

  • Mantenete sempre il controllo totale della vostra moto.  
  • Fate attenzione alla vostra visibilità nel traffico. 
  • Guidate con le luci accese. 
  • L’obbligo di indossare il casco vale sia per il conducente che per il passeggero.  
  • Attenetevi alle regole della strada. 
  • La pista ciclabile può essere utilizzata solo nel caso in cui la linea di delimitazione sia tratteggiata e purché la vostra presenza non sia d’ostacolo per i ciclisti. 
  • Il sorpasso è consentito solo a sinistra. 

Stile di guida corretto ed equipaggiamento idoneo 

Contrariamente agli automobilisti, i motociclisti non godono della protezione di una carrozzeria in metallo. Mentre siete in viaggio, quindi, oltre ad adottare un corretto stile di guida, vi consigliamo di non risparmiare sul vostro equipaggiamento. Se siete in fase decisionale, propendete per soluzioni che vi offrano la migliore protezione possibile e che garantiscano un ottimo comfort sia per quanto riguarda la vestibilità che la temperatura.  

Obbligatorio: 

  • L’uso del casco è obbligatorio. Un casco integrale è l’ideale per proteggere al meglio sia il volto che il mento. Un casco di buona qualità deve essere omologato secondo la normativa ECE 22-05. È inoltre consigliabile scegliere un modello con la visiera parasole integrata, che sarà possibile alzare e abbassare con la mano dall’esterno. 

Facoltativo: 

  • Una protezione del collo consente di ridurre notevolmente il rischio di fratture delle vertebre cervicali. 
  • Un’ulteriore protezione può essere offerta da una giacca o una tuta intera con airbag integrato e protezione per la schiena aggiuntiva
  • Scegliere un abbigliamento riflettente o di colore chiaro può essere la soluzione migliore per ottimizzare la vostra visibilità su strada. 
  • Non dimenticate inoltre di proteggere i piedi con degli stivali resistenti
  • Per i riflessi in caso di caduta: I guanti da moto proteggono le mani se vorrete usarle in caso di caduta. 

In viaggio in due 

A viaggiare in due c’è più gusto, ma non bisogna trascurare la sicurezza del passeggero, che deve poter utilizzare le pedane o i poggiapiedi. I bambini sotto i 7 anni possono viaggiare con voi solo in presenza di un seggiolino per bambini omologato. Se utilizzate una sidecar, assicuratevi di portare con voi solo il numero di persone consentito. 

Un abbigliamento completo e adeguato per il vostro passeggero è importante anche se quest’ultimo viaggia con voi solo di rado. Il casco, in particolare, è di primaria importanza. Un casco di scorta inadeguato, sebbene vi tuteli da una multa, garantisce ben poco in termini di sicurezza. 

Se siete in due sulla moto, adattate lo stile di guida di conseguenza. Due persone in moto devono essere una sola entità. Quando la moto è in posizione inclinata, il passeggero non deve mai inclinarsi dal lato opposto, o si rischia una brutta caduta!  

Come comportarsi nel traffico 

Non è mai divertente trovarsi in colonna. D’estate, sebbene col caldo rovente e l’abbigliamento da moto sembrerà di trovarsi in una fornace, non bisogna mai abbandonare il proprio posto. Quando il traffico ricomincerà a scorrere vi è consentito lasciare la corsia solo per superare in maniera prudente. 

Mantenete sempre il controllo totale della vostra moto, sia in caso di frenate brusche che durante la guida a passo d’uomo. Prevedete riserve supplementari in caso di intoppi lungo il tragitto. Se siete fuori esercizio, valutate di frequentare un corso sulla sicurezza alla guida

Evitate qualsiasi consumo di alcool quando siete sulla moto. Per la di guida in stato di ebrezza si rischiano, oltre a una multa, la reclusione fino a tre anni e il ritiro della patente. Per i neopatentati il consumo di alcool è assolutamente vietato.