mobi__icon--right Created with Sketch.

la Mobiliare

"
"

Prix Mobilière 2020

Il Prix Mobilière viene assegnato ogni anno dal 1996 ed è il premio più antico per giovani artisti messo in palio da un’assicurazione in Svizzera. Ha una dotazione di 30 000 franchi e prevede l’acquisto facoltativo di un’opera per la collezione d’arte della Mobiliare.

 

 

 

Il duo Barbezat-Villetard ha vinto il 25° Prix Mobilière

Matthieu Barbezat e Camille Villetard hanno vinto il Prix Mobilière di quest’anno. I due vivono e lavorano a Siders, nel Vallese, e al centro della loro attività ci sono gli spazi reali e immaginari.

In un gioco di riflessi, ampie installazioni e cambi di prospettiva, scompongono gli spazi in singole parti, creando nuove realtà e spostando le proporzioni. L’opera di Barbezat-Villetard, con la sua confusione visiva, è un meraviglioso esempio di come l’arte possa cambiare il nostro modo di vedere le cose.

Camille Villetard (*1987 a Parigi) ha ottenuto un «Master Art in Public Sphere» alla Ecole Cantonale d’Art du Valais ECAV e un bachelor in Graphic Design presso la School of Art Direction and Interior Architecture ESAG Penninghen di Parigi.

Matthieu Barbezat (*1981 a Nyon) ha concluso la sua formazione con un master «CAP» Fine Arts presso la HKB Hochschule der Künste di Berna e ha frequentato la masterclass «Raumstrategien» alla Kunsthochschule di Berlino.

Hanno già esposto i loro lavori in tutta la Svizzera, in Lettonia, a Berlino, Costanza, New Brunswick (Canada), Los Angeles, Seoul e Parigi.

"

Procedura di selezione

Per la 25esima edizione, otto curatrici e curatori svizzeri rinomati hanno presentato ciascuno un giovane artista. In seguito, una giuria di esperti sceglie la vincitrice o il vincitore tra i finalisti. Il premio viene consegnato in gennaio alla fiera dell’arte di Ginevra, artgenève, dove per l’occasione vengono esposte le opere di tutti i finalisti in una grande mostra collettiva. artgenève si terrà a Ginevra dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020.

Il comitato di nomina di quest'anno

  • Véronique Bacchetta, direttrice del Centre d'édition contemporaine di Ginevra
  • Lorenzo Benedetti, curatore del Museo d’arte di San Gallo
  • Julie Enckell Julliard, direttrice sviluppo culturale alla HEAD di Ginevra
  • Lynn Kost, curatore d’arte contemporanea, Museo d’arte di Winterthur
  • Federica Martini, direttrice della sezione di arti figurative dell’EDHEA – Ecole de design et haute école d'art du Valais
  • Josef Felix Müller, artista, editore e presidente di Visarte Schweiz
  • Samuel Schellenberg, giornalista e critico d’arte per la rivista Le Courrier di Ginevra
  • Susann Wintsch, curatrice di Treibsand. Contemporary Art in Western Asia and beyond.
"
"
"
"
"
"
"
"