5 milioni per la ricerca sugli effetti del clima

Mercoledì, 15. Ottobre 2008

Grazie alla Mobiliare, l'università di Berna potrà allestire una cattedra straordinaria per la ricerca sugli effetti del clima nell'area alpina. La più grande assicurazione cose della Svizzera finanzia la cattedra con 5 milioni di franchi.

Grazie alla Mobiliare, l'università di Berna potrà allestire una cattedra straordinaria per la ricerca sugli effetti del clima nell'area alpina. Il finanziamento della cattedra è garantito per dieci anni con una dotazione complessiva di 5 milioni di franchi. Già da anni l'università di Berna è all'avanguardia nella ricerca sul clima e nell'ottobre 2007 ha sottolineato il suo ruolo di spicco a livello internazionale aprendo l'Oeschger Centre for Climate Change Research (OCCR). La «cattedra della Mobiliare» è integrata nell'OCCR.

«Con questa cattedra straordinaria intendiamo consolidare con basi scientifiche il nostro impegno nel settore della prevenzione», afferma Urs Berger, CEO della Mobiliare. La cattedra promuoverà il lavoro dei ricercatori dell'OCCR. «Siamo convinti che questo lavoro ci fornirà preziose indicazioni per la prevenzione dei pericoli naturali.»

Per la prima volta un collegamento con questioni assicurative

All'università di Berna l'allestimento di una nuova cattedra nel settore della ricerca sul clima è accolta con entusiasmo: «Contribuirà in maniera decisiva alla ricerca sul clima e per la prima volta questo settore sarà analizzato anche in relazione a questioni pratiche assicurative», afferma il rettore Urs Würgler. E il prof. Thomas Stocker, climatologo e copresidente di uno dei tre gruppi di lavoro del Comitato intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) aggiunge: «Dal moment che con l'Oeschger Centre for Climate Change Research si sono già fatti passi importanti nel settore della ricostruzione di eventi eccezionali del passato, della modellizzazione climatica e dei pericoli naturali, la nuova cattedra potrà sfruttare sinergie ottimali.»

20 milioni per progetti di prevenzione

In quanto azienda leader del mercato, con un grosso know-how nel settore dell'assicurazione cose, la Mobiliare è interessata alle misure preventive e ai risultati della ricerca in relazione alle conseguenze dei cambiamenti climatici e è già impegnata nella prevenzione: dopo le piene del 2005 ha messo a disposizione 10 milioni di franchi dal fondo eccedenze della cooperativa a sostegno di progetti preventivi. Ora l'impegno raddoppia: finora in tutta la Svizzera 26 progetti hanno approfittato dei 20 milioni di franchi messi a disposizione dalla Mobiliare e si sta vagliando la possibilità di sostenerne anche altri. Inoltre la Mobiliare è partner esclusivo di Allarme meteo (www.allarmemeteo.ch), il sistema d'informazione tempestiva tramite SMS offerto da SF Meteo e dalle assicurazioni stabili cantonali.

Oltre la lotta ai sintomi

La Mobiliare non si limita a combattere i sintomi: promuove l'impiego di carburanti alternativi e ricompensa con uno sconto speciale sui premi i titolari di veicoli a bassa emissione di inquinanti. Inoltre nel mese di maggio la Mobiliare e Swiss Re hanno lanciato un prodotto interessante per la lotta al mutamento climatico: acquistando certificati CO2 si può compensare l'emissione di gas serra prodotta dal proprio veicolo. Per ulteriori informazioni: www.mobi.ch/co2.

Il Gruppo Mobiliare

In Svizzera, un’economia domestica su tre è assicurata presso la Mobiliare. L’assicuratore generale al 31 dicembre 2017 gestiva un volume di premi pari a 3,775 miliardi di franchi. 79 agenzie generali con un proprio servizio sinistri indipendente garantiscono la vicinanza a più di 2 milioni di clienti in circa 160 località della Svizzera. La Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni SA ha sede a Berna, mentre la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni sulla vita SA ha sede a Nyon. Fanno parte del Gruppo anche la Mobiliare Svizzera Asset Management SA, la Mobiliare Svizzera Services SA, la Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA, la Protekta Consulenza-Rischi SA, la Mobi24 Call-Service-Center SA e la XpertCenter SA, tutte con sede a Berna, la Trianon SA con sede a Renens e la SC, SwissCaution SA con sede a Bussigny.

La Mobiliare occupa in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein 5000 collaboratori e 342 apprendisti. È la più antica società privata d’assicurazioni della Svizzera e sin dal 1826, anno della sua fondazione, ha struttura di cooperativa.