La Mobiliare sostiene il progetto di protezione contro le piene a Melano

Martedì, 6. Marzo 2018

Il Comune di Melano si protegge dalle piene: la Mobiliare sostiene il progetto di prevenzione con 150 000 franchi.

Negli ultimi anni si sono moltiplicate le catastrofi naturali e in molte località sono necessari interventi di prevenzione. «La nostra società è disposta ad assumersi responsabilità sostenendo il settore pubblico», afferma Marco Ferrari, agente generale della Mobiliare a Lugano.

La Mobiliare contribuisce a finanziare progetti concreti di prevenzione in tutta la Svizzera, stanziando 30 milioni di franchi dal fondo delle eccedenze della Cooperativa. Fra questi figura anche il progetto di protezione contro le piene a Melano.

Inizio dei lavori nella primavera del 2018

Il comune ticinese di Melano è stato più volte minacciato dalle inondazioni. Le due opere di ritenuta che saranno costruite in due diversi quartieri avranno la funzione di contrastare il fenomeno. I due torrenti Ove Cribbietta e Valle della Chiesa saranno collegati con un canale e in tal modo si offrirà protezione dalle acque superficiali non solo al quartiere sottostante, ma anche alla storica chiesa di Melano, che in futuro sarà meno soggetta al pericolo delle inondazioni.

I costi totali per i lavori attuali ammontano a 1,035 milioni di franchi, di cui 339 300 franchi saranno sostenuti dal comune di Melano. La Mobiliare sostiene per la prima volta un progetto nel Sottoceneri con un contributo di 150 000 franchi. Il via ai lavori è previsto presumibilmente nella primavera del 2018.

30 milioni di franchi per progetti di prevenzione

Come leader del mercato e detentore di know-how nel ramo assicurazione cose, la Mobiliare ha tutto l’interesse nelle misure di prevenzione. Dopo le inondazioni del 2005 ha messo a disposizione un totale di 30 milioni di franchi dal fondo delle eccedenze della Cooperativa per sostenere progetti nell’ambito della prevenzione. I progetti sostenuti fino ad oggi sono circa 112, altri sono all’esame.

Il Gruppo Mobiliare

In Svizzera, un’economia domestica su tre è assicurata presso la Mobiliare. L’assicuratore generale al 31 dicembre 2017 gestiva un volume di premi pari a 3,775 miliardi di franchi. 79 agenzie generali con un proprio servizio sinistri indipendente garantiscono la vicinanza a più di 2 milioni di clienti in circa 160 località della Svizzera. La Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni SA ha sede a Berna, mentre la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni sulla vita SA ha sede a Nyon. Fanno parte del Gruppo anche la Mobiliare Svizzera Asset Management SA, la Mobiliare Svizzera Services SA, la Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA, la Protekta Consulenza-Rischi SA, la Mobi24 Call-Service-Center SA e la XpertCenter SA, tutte con sede a Berna, la Trianon SA con sede a Renens, la SC, SwissCaution SA con sede a Bussigny e bexio AG con sede a Rapperswil.

La Mobiliare occupa in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein 5000 collaboratori e 342 apprendisti. È la più antica società privata d’assicurazioni della Svizzera e sin dal 1826, anno della sua fondazione, ha struttura di cooperativa.