la Mobiliare

La Mobiliare continua a crescere con successo

Con un utile consolidato di 448,6 milioni di franchi la Mobiliare registra un risultato eccellente nell’esercizio 2019. Con un aumento del volume dei premi del 3,1%, il Gruppo ha consolidato ulteriormente la propria forte posizione sul mercato.

La Mobiliare ha continuato il suo percorso di crescita anche nell’anno in esame. Contribuiscono in particolare al continuo successo della Mobiliare l’interessante gamma di prodotti e servizi innovativi e di alta qualità nonché la forte organizzazione di vendita, costituita da una rete capillare di 79 agenzie generali, che assicurano una consulenza personalizzata e vicina ai clienti in circa 160 località della Svizzera e del Principato del Liechtenstein.

Risultato complessivo

Nell’esercizio 2019 la Mobiliare ha conseguito un utile consolidato di 488,6 milioni di franchi (anno precedente 443,5 milioni). L’utile indicato include già gli oneri per 73,0 milioni di franchi destinati a un contributo patronale volontario agli istituti di previdenza interni. Il maggior utile rispetto all’esercizio precedente è dovuto principalmente al comparto finanziario e in particolare al buon andamento dei mercati azionari. Il risultato tecnico-assicurativo è stato leggermente inferiore a quello dell’anno precedente. Il lieve calo dello 0,8% è dovuto principalmente alla formazione di maggiori riserve per interessi nel ramo vita.

Capitale proprio e bilancio

Il capitale proprio consolidato è aumentato di 789,5 milioni di franchi, raggiungendo 5,569 miliardi di franchi. Hanno contribuito a questa crescita, oltre all’utile, le riserve di rivalutazione sugli investimenti azionari decisamente maggiori rispetto all’esercizio precedente a causa del buon andamento delle borse. Tali riserve, in base ai principi contabili Swiss GAAP FER, devono essere indicate senza influire sul risultato. Il rendimento del capitale proprio si attesta al 9,4% (anno precedente 9,2%). Per tutte le società assicurative del Gruppo i mezzi propri disponibili sono molto al di sopra di quelli richiesti dalla legge. La capacità di rischio misurata con il Test svizzero di solvibilità (SST) rileva ampie coperture sia per le singole società sia per il Gruppo. Calcolato secondo un modello interno, basato sui principi SST e approvato dalla FINMA, il coefficiente di solvibilità del Gruppo al 1°gennaio 2020 è del 542%.

La somma di bilancio è salita a 20,252 miliardi di franchi (anno precedente 18,935 miliardi). Il 39,4% di tutti gli investimenti di capitale, ovvero 7,303 miliardi di franchi (anno precedente 7,168 miliardi), è investito in titoli a reddito fisso. Dal punto di vista contabile essi sono valutati al cosiddetto «amortized cost». Gli investimenti in azioni e quote di fondi sono aumentati da 3,541 miliardi a 4,538 miliardi di franchi. Gli accantonamenti tecnici-assicurativi sono stati valutati in modo prudenziale secondo prassi consolidata.

Ramo non-vita

Nel 2019 la Mobiliare ha ulteriormente consolidato la sua forte posizione nel ramo non-vita con un nuovo aumento della quota di mercato di 0,3 punti percentuali, raggiungendo il 19,8%. La Mobiliare ha mantenuto la sua posizione di leader nel settore delle assicurazioni cose con una quota di mercato invariata del 29,6% rispetto all’anno precedente. Inoltre, è riuscita a conquistare ulteriori quote di mercato in tutti gli altri settori delle assicurazioni danni nonché nelle assicurazioni di persone.

Dopo aver superato per la prima volta la soglia dei tre miliardi di franchi (3,070 miliardi) nel 2018, nell’anno in esame la raccolta premi è salita a 3,188 miliardi di franchi (+3,8%), superando nuovamente la crescita media del mercato (1,9% secondo quanto comunicato dall’ASA). Come negli anni precedenti, i nuovi affari conclusi rappresentano il motore principale della crescita. L’onere sinistri per conto proprio si è attestato al 59,5% diminuendo di 1,2 punti percentuali rispetto all’anno precedente. Il rapporto fra oneri per i sinistri si è anche attestato sotto alla media degli ultimi dieci anni. Con 337,9 milioni di franchi il risultato tecnico è stato sensibilmente superiore a quello dell’anno precedente (314,8 milioni). A causa del programma di investimenti supplementari della Mobiliare per accelerare la trasformazione digitale, il tasso di costo è aumentato dal 27,0 al 27,7%. La combined ratio, pari all’88,7%, è migliorata di 0,4 punti percentuali.

Quasi il 60% di questa crescita è attribuibile al segmento imprese e in particolare alle assicurazioni di persone. Nel segmento dei privati le assicurazioni economia domestica e mobilità sono state il motore principale della crescita.

Ramo vita

Nella previdenza professionale la Mobiliare ha saputo difendere la sua forte posizione nel settore della riassicurazione degli istituti di previdenza, nonostante il mercato fortemente competitivo. Inoltre, nella previdenza privata la Mobiliare ha consolidato la sua leadership nel settore delle assicurazioni rischio decesso. Nel ramo vita individuale la Mobiliare continua a concentrarsi sugli affari con premi periodici e sull’ampliamento della gamma di prodotti dedicati alle assicurazioni di risparmio. Nella previdenza professionale il volume dei premi annuali è rimasto al livello dell’anno precedente, mentre quello dei premi unici ha subito una sensibile contrazione.

Complessivamente i premi lordi del ramo vita sono aumentati dello 0,3% portandosi a 762,9 milioni di franchi (anno precedente 760,8 milioni). Nella previdenza privata il volume dei premi ha registrato una crescita del 6,3%. Negli affari individuali con premi periodici la Mobiliare ha registrato una crescita del 6,2% superando nuovamente quella media del mercato (0,3%) Nelle assicurazioni di capitale individuali con premi periodici la Mobiliare ha raggiunto una quota di mercato del 12,4% sul volume delle nuove operazioni. Anche gli affari con premi unici hanno registrato una crescita. Nella previdenza professionale la raccolta dei premi annuali si è mantenuta al livello dell’anno precedente. Il volume dei premi unici è stato invece notevolmente inferiore, sebbene tale andamento sia riconducibile al calo dei riscatti di rendite di vecchiaia in linea con la strategia.

Con -84,6 milioni di franchi (anno precedente -59,5 milioni) il risultato tecnico è stato inferiore, soprattutto a causa delle maggiori riserve per interessi. Questo risultato comprende già 37,0 milioni di franchi (anno precedente 30,4 milioni) per la partecipazione alle eccedenze degli assicurati.  Il tasso di costo per conto proprio è migliorato, passando dal 16,8 al 16,1%.

Comparto finanziario

Il comparto finanziario ha contribuito al risultato per 333,6 milioni di franchi (anno precedente 240,8 milioni). La Mobiliare ha potuto beneficiare del buon andamento dei mercati finanziari. Il risultato nettamente superiore è dovuto principalmente ai maggiori proventi derivanti dalle rivalutazioni e ai minori ammortamenti sugli investimenti di capitale.

I proventi dagli investimenti di capitale hanno raggiunto 492,7 milioni di franchi (anno precedente 495,0 milioni) e sono stati realizzati principalmente grazie ai proventi dei titoli per 140,9 milioni di franchi (anno precedente 162,6 milioni), ai proventi immobiliari per 84,3 milioni di franchi (anno precedente 82,7 milioni) e agli utili sulle vendite (prevalentemente azioni, fondi azionari e marginalmente obbligazioni) per 170,1 milioni di franchi (anno precedente 193,0 milioni). Le riprese di rettifiche di valore sugli investimenti (incluse quelle sulle organizzazioni associate) sono state di 66,7 milioni di franchi (anno precedente 21,1 milioni). Gli oneri per investimenti di capitale pari a 107,5 milioni di franchi sono stati decisamente inferiori a quelli dell’anno precedente (215,7 milioni). Questa riduzione è dovuta principalmente ai minori ammortamenti sugli investimenti di capitale, che nell’anno in esame sono stati di 25,9 milioni di franchi (anno precedente 113,3 milioni). Rispetto all’esercizio precedente (46,1 milioni) sono scese sensibilmente anche le perdite su vendite, attestandosi a 22,9 milioni. Nel complesso gli investimenti di capitale hanno contribuito positivamente al risultato con 385,2 milioni di franchi (anno precedente 279,3 milioni). Sugli investimenti di capitale per un valore contabile medio di 17,849 miliardi di franchi il comparto finanziario ha conseguito un rendimento dell’1,9% (anno precedente 1,4%). La performance degli investimenti di capitale è stata del 6,9% (anno precedente -0,5%).

Principali investimenti

La Mobiliare ha continuato ad investire in progetti e soprattutto in un rinnovamento globale dei sistemi informatici. Nel 2019 questi investimenti hanno raggiunto un volume di circa 160 milioni di franchi. Questo importo comprende già i fondi destinati all’accelerazione della trasformazione digitale per 50 milioni di franchi. Con questa iniziativa la Mobiliare intende sostituire più rapidamente i vecchi sistemi e rinnovare la gamma dei prodotti e le interfacce di contatto digitali con i clienti.

In seguito al grande progetto, lanciato nel 2018, volto ad ammodernare i sistemi dell’assicurazione di protezione giuridica, da agosto 2019 tutti i casi giuridici della Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA vengono gestisti tramite la moderna piattaforma di sinistri Mobiliar Claims System. In una fase successiva, il lancio di un nuovo prodotto nell’assicurazione di protezione giuridica introdurrà sia un nuovo approccio alla modella­zione dei prodotti e dei servizi della Mobiliare, sia processi chiave modernizzati.

Acquisizioni, partecipazioni e partnership

La Mobiliare si concentra sull’ampliamento della propria offerta negli ecosistemi «affittare, acquistare, abitare» e «prestazioni per PMI». Con l’acquisizione della bexio SA nel 2018, fornitore di business software basato su cloud per l’amministrazione, la fatturazione e la contabilità delle PMI, la Mobiliare consolida la sua forte posizione sul mercato delle PMI. Per rafforzare l’ecosistema «affittare, acquistare, abitare», nel 2019 la Mobiliare ha fondato la aroov AG e acquisito una partecipazione in GARAIO REM AG, il leader del software per la gestione immobiliare. La Mobiliare svilupperà il nuovo portale per affittuari «aroov» insieme a GARAIO REM. La aroov AG accompagnerà in futuro i locatari attraverso ogni singola fase del processo di locazione e consentirà ai gestori di immobili di comunicare in modo semplice ed efficiente durante l’intero processo.

Dalla fine del 2019 la Mobiliare è partner strategico e investitore di Carvolution AG, una start-up per gli abbonamenti auto in Svizzera. Inoltre, nell’anno in esame la Mobiliare ha potuto contribuire con le sue competenze specialistiche allo sviluppo del nuovo servizio di confronto FinanceScout24. Dal 2016 la Mobiliare detiene una partecipazione del 50% nella casa madre Scout24 Svizzera SA. La cooperazione con la Posta per la distribuzione di assicurazioni non-vita per privati sta dando ottimi risultati. Nel frattempo è stata estesa l’offerta alle PMI e ai privati che necessitano di soluzioni previdenziali.

La Mobiliare condivide nuovamente i buoni risultati conseguiti con i propri clienti

Da luglio 2019 a giugno 2020, tutti i clienti della Mobiliare con un’assicurazione economia domestica e stabili beneficiano di una riduzione dei premi del 20%. Complessivamente tornano così agli assicurati circa 160 milioni di franchi. Un importo complessivo di 175 milioni di franchi finanzierà lo sconto del 10% che, a partire dalla metà del 2020 e per la durata di un anno, sarà applicato ai premi delle polizze veicoli o delle assicurazioni d’impresa e quello del 20% che per la prima volta sarà applicato anche alle assicurazioni viaggi. Negli ultimi dieci anni la Mobiliare ha ridistribuito ai propri assicurati del ramo non-vita più di 1,5 miliardi di franchi provenienti dal fondo delle eccedenze. 

Protezione contro i pericoli naturali

Dal 2006 la Mobiliare sostiene progetti di ricerca e promuove misure di protezione contro i pericoli naturali in tutta la Svizzera. In questo lasso di tempo, sono stati cofinanziati complessivamente 141 progetti di prevenzione mettendo a disposizione più di 37 milioni di franchi. Nel 2019 è stato concesso un importo di 1,6 milioni di franchi per 11 nuovi progetti.

Impegno a favore della collettività

La tradizione cooperativa della Mobiliare fin dal 1826 le impone di agire in modo sostenibile e responsabile. Come impresa finanziariamente solida e indipendente, la Mobiliare può scegliere le modalità con cui assumersi la propria responsabilità imprenditoriale e sociale e le forme del proprio impegno conformemente ai principi della cooperativa. Anche per l’esercizio 2019 è stato predisposto un rapporto completo sulla sostenibilità che illustra le modalità con le quali la Mobiliare si assume le proprie responsabilità. Tale rapporto è parte integrante della relazione d’esercizio ed è stato redatto in conformità agli standard GRI opzione «core».

Maggiori informazioni su mobiliare.ch/resocontoannuale

Download immagini

Il Gruppo Mobiliare

In Svizzera, un’economia domestica su tre e un’impresa su tre sono assicurate presso la Mobiliare. L’assicuratore generale al 31 dicembre 2020 gestiva un volume di premi pari a circa 4,1 miliardi di franchi. 80 agenzie generali con un proprio servizio sinistri indipendente garantiscono la vicinanza a quasi 2,2 milioni di clienti in circa 160 località. Il gruppo assicurativo riunito sotto l’egida della Mobiliare Svizzera Holding SA comprende la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni SA con sede a Berna, la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni sulla vita SA con sede a Nyon, la Mobiliare Svizzera Asset Management SA, la Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA, la Mobiliare Svizzera Services SA, tutte con sede a Berna, nonché la Trianon SA con sede a Renens, la SC, SwissCaution SA con sede a Nyon e la bexio SA con sede a Rapperswil-Jona. Fanno inoltre parte del Gruppo la Mobiliare Svizzera Risk Engineering SA, la Mobi24 SA, la XpertCenter SA, la Flatfox AG, la Buildigo SA e la Lightbird Ventures SA, tutte con sede a Berna, nonché il Companjon Group con sede a Dublino/Irlanda.

La Mobiliare impiega in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein circa 5900 collaboratori e 338 apprendisti. Fondata nel 1826 come cooperativa, la Mobiliare è la più antica società privata d’assicurazioni della Svizzera. Il Consiglio di amministrazione della Mobiliare Svizzera Società Cooperativa ha garantito fino ad oggi il rispetto degli ideali cooperativi del Gruppo.