Ohne Titel (Komposition mit roten, gelben und blauen Rechtecken), Acryl auf Holzkonstruktion eingehüllt in transparente Baumwolle, 90 × 60 × 4.5 cm, 2017

Riflessi: Patric Sandri

Uno degli obiettivi principali della nostra collezione è promuovere i giovani artisti e le giovani artiste. Ecco perché lanciamo un progetto pilota: integrato nell’esposizione dei nostri acquisti d’arte mettiamo a disposizione lo «spazio nello spazio» di un o un’artista. L’arte offre così una piattaforma per indirizzare i temi socialmente rilevanti. Ad esempio l’innovazione, importante per la capacità di proiettarsi verso il futuro della nostra società. Cambiamenti radicali, crisi, condizioni di vita mutevoli offrono sempre anche delle opportunità. Per coglierle e rimanere resilienti bisogna ricorrere all’innovazione. 

In questo contesto presentiamo l’artista svizzero Patric Sandri (*1979) che, nelle sue opere, si cimenta con la pittura astratta. Questi sonda l’ambivalenza tra tradizione e innovazione, ripensando la consueta pittura su tavola. Colore, tela e telaio continuano a essere utilizzati, tuttavia i colori non vengono applicati direttamente sulle superfici: i pigmenti al neon vengono infatti apposti sui bordi nascosti dietro la tela. I colori creano una serie di riflessi attraverso il tessuto voile semitrasparente, dando vita così a ulteriori percezioni dello spazio. Lo sviluppo dei colori mediante i riflessi è una caratteristica innovativa dell’arte di Sandri così come il gioco sistematico con le infinite combinazioni cromatiche nel suo processo artistico.

I confini tra pittura e scultura si confondono in modo affascinante nelle opere artistiche di Patric Sandri: non solo la parte anteriore della tela, ma anche quella posteriore diventano componenti essenziali del dipinto. Sandri mette in scena la tela come un elemento architettonico, creando una relazione tra immagine e spazio, tra arte e ambiente. Le sue opere sottolineano la contingenza della percezione e mostrano che un quadro dipende sempre dal medium della pittura, dal contesto e da chi lo osserva.

Contemporaneamente saremo lieti di inaugurare nel foyer la mostra collezione «Acquisti 2022/2023 – la collezione della Mobiliare Società Cooperativa». Avete la possibilità di scoprire una selezione degli acquisti effettuati nel 2022/2023. La mostra sarà aperta fino a febbraio 2025.

 

Esposizione pubblica:
22 febbraio - 31 luglio 2024
Da lunedì a venerdì, dalle 7.00 alle 17.00
la Mobiliare, Direzione, Bundesgasse 35, 3001 Berna

 

Laboratorio artistico per bambini dai 3 ai 10 anni, con un’educatrice artistica:

  • Mercoledì 06.11.2024, 14:30-16:30

     

Iscrizione per visite guidate e laboratori artistici a gabriela.gonzalez@mobiliar.ch
Visite guidate individuali su richiesta scrivendo