Sonnenuntergang mit weissen Sprenkeln

Mostra della collezione nel Museum Franz Gertsch

Transformationen Mostra nel Museum Franz Gertsch 25.03.2023 - 03.09.2023

«Con l’arte possiamo fortificare le nostre capacità di trasformazione.» Questa tesi è alla base della mostra Transformationen (Trasformazioni) che viene presentata dal 25 marzo al 3 settembre 2023 nel Museum Franz Gertsch di Burgdorf e che comprende circa 275 opere della collezione della Mobiliare, società dalle radici cooperative. Sono esposti oggetti, sculture, pitture, disegni, grafiche a stampa, video e fotografie di oltre 100 artiste e artisti. L’esposizione è la prima parte di una trilogia che continua nelle sedi della Mobiliare a Berna e Nyon. A Berna mostriamo la mostra individuale di Isabelle Krieg Wie viele Erden, a Nyon Transformations futures di Georges Wenger.

La mostra Transformationen rispecchia la convinzione che occuparsi di arte abbia l’effetto di produrre senso a diversi livelli. Le opere d’arte sono nutrimento per la mente, suscitano nuove idee e nuovi modi di vedere le cose. Le opere d’arte aiutano ad affrontare con consapevolezza, curiosità e coraggio diversi temi collegati al cambiamento. L’esposizione desidera mostrare al grande pubblico come ciò sia possibile.

Ernesto Neto
Earth Hug, 2021
Sfera cava dipinta con pareti spesse 5 cm; legno riciclato, cunei, tasselli; diametro 80 cm
© ErnestoNeto Rio de Janeiro, Brasile

Erdkugel in den Bergen

Montagne di forme

Stéphane Kropf
Untitled (Land of the Magic Windows), 2014
Acrilico su tela, 152 × 214 cm
© Stéphane Kropf
Foto: Stefan Altenburger

Transformationen racconta storie di trasformazione: la mostra rivela come gli artisti reagiscono alle sfide del nostro tempo. Come dei sismografi registrano e affrontano con i loro strumenti artistici e trasformativi temi attuali, spesso molto prima che siano presenti nel discorso pubblico. Nella mostra affiorano temi come responsabilità, senso civico, cambiamento climatico, solidarietà, insicurezza, felicità, potere, gestione del tempo o spazi liberi personali.

Brigitte Kowanz
Rund um die Uhr (24 ore al giorno), 1996/2011
Neon, specchio, vetro, metallo, 75 × 70 × 70 cm
© 2023, ProLitteris, Zurigo
Foto: Stefan Altenburger

Box con scritte luminose

Transformationen crea anche dei legami con aspetti della trasformazione individuale e personale. Al centro c’è la domanda: «Quali spunti può offrire la mostra per lo sviluppo personale?». Transformationen è quindi anche uno spazio di riflessione che offre ispirazione, una sorta di strumentario per affrontare tematiche con sé stessi nonché con le persone che ci circondano a livello privato e professionale.

Viene pubblicata un’approfondita documentazione sulla mostra in tedesco e francese. La mostra è la quarta ampia esposizione della Mobiliare dopo il 2001 (Museo d’arte di Berna), il 2012 (MASI Lugano) e il 2019 (Direzione di Berna e artgenève di Ginevra). È stata curata da Dorothea Strauss (la Mobiliare) in collaborazione con Anna Wesle (Museum Franz Gertsch).

Impressioni del vernissage dal 24 marzo 2023

Circa 500 ospiti hanno festeggiato l'inaugurazione della mostra il 24 marzo: oltre a circa 40 artisti e a molti dipendenti della Mobiliare, erano presenti il Prof. Dr. Bernhard Pulver, ex consigliere cantonale bernese e presidente del consiglio di fonadzione del museo, tutte e tre le figlie di Franz Gertsch, che ha dato il suo nome al museo, l'imprenditore e mecenate Dr. h.c. Willy Michel, la CEO della Mobiliare Michèle Rodoni e i membri del consiglio di amministrazione attuali e designati Urs Berger e Stefan Mäder. Willy Michel, l'amministratore delegato della Mobiliare Michèle Rodoni, l'attuale presidente del Consiglio d'amministrazione Urs Berger e Stefan Mäder.

Vedere il video qui (in tedesco). 

Foto di uno slackliner

Andriu Deplazes
Slackliner, 2021
Olio su tela, 207 × 305 cm
© 2023, ProLitteris, Zurigo

Il globo tra le montagne

Weitere Informationen und Öffnungszeiten

Das Museum Franz Gertsch ist ein privat finanziertes Museum, das dem Werk von Franz Gertsch gewidmet ist. Auf gut der Hälfte der Ausstellungsfläche zeigt das Museum daneben Wechselausstellungen mit zeitgenössischer Kunst.