Junge Frau macht Yoga auf einer Terrasse.
Guida

Guida alla consapevolezza, per essere nel qui e ora

Il nostro mondo lavorativo è caratterizzato da complessità, ritmi veloci e una valanga di informazioni. Tutti questi fattori possono causare delle crisi esistenziali o disorientamento sul posto. Avete presente la sensazione, la sera dopo un’intensa giornata di lavoro, di non avere davvero staccato? Alla lunga, questo può avere ripercussioni negative sulla salute.

Per quasi la metà del tempo, pensiamo a cose che non hanno niente a che vedere con il momento presente. Tuttavia, essere presenti nel qui e ora è fondamentale per avere un senso di felicità. Questa capacità di essere nel qui e ora con tutti i sensi si chiama «consapevolezza».

L’utilità della consapevolezza

Essere consapevoli rende felici. Perché? La consapevolezza ci permette di rimanere calmi e concentrati. La consapevolezza aiuta anche ad affrontare meglio le sfide e lo stress.

Essere nel qui e ora: abbiamo raccolto per voi consigli ed esercizi che possono aiutarvi a portare più consapevolezza nella vita di ogni giorno:

L’importanza della respirazione

La respirazione è un modo efficace per sviluppare e coltivare la consapevolezza. Con la respirazione possiamo influenzare il sistema nervoso autonomo (p. es. la pressione sanguigna), che controlla la nostra tensione. Quando siamo stressati, respiriamo con respiri brevi e veloci e in modo piuttosto superficiale. Questo può aumentare ulteriormente la risposta allo stress nel corpo. Due o tre minuti di respirazione profonda e consapevole aiutano immediatamente e contrastano la reazione di stress.

Viaggio mentale

Percepire attivamente il proprio corpo. Questo esercizio di consapevolezza migliora la percezione del corpo e consente un notevole recupero delle forze: 10 minuti di rilassamento attivo conferiscono la stessa rigenerazione di un’ora di sonno. Ecco un’istruzione audio. 

Cambiare prospettiva con i cappelli per pensare

Questa tecnica per la creatività sviluppata da Edward de Bono può aiutarvi a cambiare la prospettiva. Che cosa ha a che vedere questo con la consapevolezza? Le persone attente prendono decisioni consapevolmente: la tecnica dei cappelli per pensare aiuta in questo senso.

Mettere i diversi cappelli per pensare nel processo decisionale permette di assumere prospettive specifiche e prendere una decisione consapevole nel qui e ora. 

I sei cappelli per pensare in breve

  1. Pensiero analitico: Il ragionamento è neutro e oggettivo. L’attenzione si concentra su cifre e fatti.
  2. Pensiero emotivo: Il pensiero è intuitivo e spontaneo. L’attenzione si concentra su emozioni, opinioni, timori e speranze personali.
  3. Pensiero critico: Il pensiero è caratterizzato da dubbi e pessimismo. Al centro troviamo rischi, pericoli e preoccupazioni.
  4. Pensiero ottimistico: Il pensiero è positivo e rivolto al futuro. Si vedono vantaggi, opportunità e utilità.
  5. Pensiero creativo: Il pensiero è aperto e associativo. L’attenzione è posta sulle idee. Si vedono alternative, si danno impulsi.
  6. Pensiero che organizza: Il pensiero dà struttura e sicurezza. Si vede la situazione nel suo insieme. L’attenzione è rivolta alla struttura, alla pianificazione e alla prospettiva a lungo termine.
Grafica Consapevolezza 6 Cappelli per pensare

Ecco come fare: prima di prendere una decisione, indossate i sei cappelli per pensare, uno dopo l’altro. Per ogni cappello, pensate un paio di minuti in modo consapevole e prendete appunti con parole chiave. Infine, rileggete gli appunti e prendete una decisione consapevole.

Ve ne siete accorti? Siete stati completamente assorbiti dalla vostra decisione: complimenti!

Promuovere la consapevolezza in azienda

Ciò che è di grande utilità anche solo per una collaboratrice o un collaboratore, lo è anche per il team e l’organizzazione. La ricerca dimostra che le aziende che promuovono la consapevolezza possono migliorare le loro prestazioni, sia per quanto riguarda la produttività che l’innovazione strategica. Le aziende che intendono promuovere la consapevolezza hanno a disposizione tanti diversi modi per farlo. Nonostante la consapevolezza possa essere rafforzata e allenata a livello individuale, è importante che l’organizzazione fornisca un quadro di riferimento e offerte adeguate. Ecco alcuni esempi di come lo si può fare:

  • Create comprensione per l’argomento, sensibilizzate il personale. Trasmettere conoscenze attraverso un workshop o una presentazione crea una comprensione condivisa e motiva i partecipanti a incrementare la propria consapevolezza.
  • C’è una nutrita serie di offerte che promuovono la consapevolezza. Per esempio i corsi di meditazione e di yoga. Scoprite che cosa interessa alle vostre collaboratrici e ai vostri collaboratori e proponete loro sconti o offerte interne.
  • Leadership positiva: questo stile di leadership promuove l’apertura, rafforza la resilienza personale, permette di lavorare in modo più efficiente, migliora la comunicazione rendendola chiara e trasparente e crea fiducia reciproca nei rapporti interpersonali. Tutto ciò costituisce un sano terreno di coltura per lo sviluppo della consapevolezza.
  • Create spazi per il raccoglimento e la tranquillità: aiuta a radicare nell’azienda il tema della consapevolezza.
  • Comunicando chiaramente orari in cui i collaboratori non possono essere disturbati durante l’orario di lavoro, i dirigenti possono incoraggiarli a lavorare in modo concentrato.
  • I dirigenti possono utilizzare gli strumenti esistenti per introdurre un momento dedicato alla consapevolezza durante uno scambio, per esempio il momento del check-in in occasione delle riunioni del team.

La consapevolezza richiede esercizio

La consapevolezza può essere allenata. L’allenamento della consapevolezza è molto simile all’allenamento dei muscoli: richiede motivazione, pazienza e perseveranza. Programmate alcuni minuti al giorno per l’allenamento alla consapevolezza. La regolarità dell’allenamento ha un effetto più intenso che non la durata delle singole sessioni. Si può utilizzare qualsiasi momento della vita quotidiana per essere nel qui e ora. Per esempio, mentre si aspetta alla fermata dell’autobus, durante un pasto o una passeggiata nella natura.

Il successo arriva gradualmente: godetevi i piccoli cambiamenti man mano che procedete con l’allenamento.

Questi esercizi vi aiutano ad essere presenti consapevolmente qui e ora in periodi turbolenti e densi di avvenimenti.

Vi sosteniamo con offerte per promuovere la salute mentale e la consapevolezza nella vostra azienda. Contattateci.

Abbiate cura di voi stessi e rimanete in salute.