la Mobiliare

La Mobiliare cresce in un contesto economico solido

Giovedì, il 7 Settembre 2023

Il Gruppo Mobiliare ha ulteriormente consolidato la propria posizione di mercato. Con un aumento del volume dei premi del 5,3% nel primo semestre 2023, ha addirittura superato la crescita registrata nello stesso periodo dell’anno precedente. Questa crescita è determinata sia dal ramo non-vita che da quello vita. Nel primo semestre non si sono verificati eventi naturali importanti.

  • Nel primo semestre 2023 la Mobiliare ha registrato un aumento del volume di premi del 5,3%, che ha raggiunto 3,299 miliardi di franchi.
  • La raccolta premi nel ramo non-vita è cresciuta del 5,1%. Come nell’esercizio precedente, tutti i settori d’attività hanno contribuito alla crescita.
  • Il ramo vita ha registrato una crescita del 6,6%. Questa crescita è risultata sia dal ramo vita individuale (4,1%) che dagli affari collettivi (8,9%) ed è stata trainata principalmente dagli affari con premi periodici.
  • Dopo un forte calo a 189,8 milioni di franchi nell’anno precedente, il risultato finanziario è leggermente migliorato nel primo semestre, attestandosi a 196,2 milioni; l’ampia ripresa dei mercati ha giocato un ruolo chiave.
  • Nel complesso risulta un utile di 227,8 milioni di franchi (anno precedente 231,6 milioni di franchi).
  • Il capitale proprio consolidato è aumentato di 139,3 milioni rispetto al 31 dicembre 2022, portandosi a 6,020 miliardi di franchi.
  • Nel primo semestre non sono stati registrati eventi naturali importanti. Soltanto nel terzo trimestre si sono presentati temporali, violente raffiche di vento e grandinate; vanno menzionate in particolare la tempesta di La Chaux-de-Fonds a luglio e quella in Ticino a fine agosto.
  • Grazie alla sua struttura cooperativa la Mobiliare condivide anche quest’anno i buoni risultati conseguiti con le proprie clienti e i propri clienti versando loro un importo complessivo di 195 milioni di franchi.

Nel primo semestre il Gruppo Mobiliare registra un utile consolidato di 227,8 milioni di franchi (anno precedente 231,6 milioni). Il ramo non-vita chiude con un risultato al netto delle imposte di 214,9 milioni di franchi (anno precedente 223,5 milioni). Nel ramo vita risulta un utile di 14,9 milioni di franchi (anno precedente 10,2 milioni). Il segmento degli altri servizi, in cui vengono riportate le attività extra-assicurative, grava sul risultato con i suoi -2,0 milioni di franchi (anno precedente -2,1 milioni). Il comparto finanziario ha contribuito complessivamente per 196,2 milioni di franchi (anno precedente 189,8 milioni) al risultato semestrale. Il rendimento degli investimenti è rimasto invariato rispetto all’anno precedente, attestandosi all’1,0.

Il capitale proprio consolidato è cresciuto di 139,3 milioni di franchi rispetto al 31.12.2022, attestandosi a 6,020 miliardi. Mentre il risultato semestrale di 227,8 milioni, la variazione delle quote minoritarie di 0,1 milioni, il goodwill recycling di 0,3 milioni e l’aumento delle riserve di rivalutazione per un importo di 97,1 milioni hanno avuto un impatto positivo sul capitale proprio, gli effetti delle divise estere di 1,3 milioni, l’impiego degli utili di 180,0 milioni (versamento dei dividendi di 30,0 milioni alla Mobiliare Svizzera Società Cooperativa e trasferimento di 150,0 milioni al Fondo delle eccedenze della Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni SA e della Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA) nonché la compensazione del goodwill con il capitale proprio di 4,7 milioni hanno comportato una diminuzione.

Ramo non-vita

Nel ramo non-vita la Mobiliare procede a un ritmo sostenuto e ha ulteriormente consolidato la sua buona posizione sul mercato. Con una crescita complessiva del 5,1%, nel primo semestre del 2023 la raccolta premi è aumentata a 2,723 miliardi di franchi. Negli affari diretti l’aumento è stato del 4,9%, un risultato nettamente superiore alla media di mercato del 3,7% secondo l’Associazione svizzera d’assicurazioni (ASA).

A questo soddisfacente aumento del volume dei premi hanno contribuito nuovamente tutti i settori d’attività. Negli affari con privati abbiamo superato la crescita dell’anno precedente per quanto riguarda le assicurazioni per la mobilità. La crescita della raccolta premi inferiore all’anno precedente per le assicurazioni economia domestica e stabili è da ricondurre a una decisione della FINMA che ha costretto gli assicuratori a diminuire a partire dall’inizio dell’anno i premi relativi ai danni causati da eventi naturali alle abitazioni. Leggermente inferiore rispetto all’anno precedente è stata anche la crescita delle assicurazioni garanzia d’affitto e protezione giuridica; le seconde, tuttavia, si sono mantenute a un livello elevato. Nel segmento dei clienti aziendali la raccolta premi è cresciuta nettamente in tutti i settori di attività. Le assicurazioni imprese per le PMI e il comparto delle medie e grandi imprese hanno registrato aumenti dei premi superiori rispetto all’anno precedente. Presentano un ottimo andamento, sebbene inferiore all’anno precedente, le assicurazioni di persone.

L’anno precedente numerosi forti temporali con grandinate hanno interessato diverse regioni della Svizzera. Nel primo semestre del 2023, invece, non si sono verificati eventi naturali di grande portata. L’onere per sinistri, vale a dire il rapporto tra indennizzi e premi raccolti, si attesta quindi al 62,7%, un valore inferiore rispetto all’anno precedente (65,0%). Il risultato tecnico è aumentato di 28,6 milioni, raggiungendo quota 145,9 milioni di franchi, e riflette la crescita dei premi e l’onere per sinistri inferiore rispetto all’anno precedente. La combined ratio è migliorata di 1,4 punti percentuali, attestandosi al 91,5%.

Ramo vita

Il volume dei premi nel ramo previdenza è aumentato del 6,6% e ha raggiunto 575,9 milioni di franchi. Sia la previdenza professionale che quella privata hanno contribuito alla crescita. Particolarmente positiva è la crescita del volume dei premi periodici annuali. Nella previdenza professionale il volume è aumentato dell’11,6%, in quella privata del 5,7%. Gli affari con premi unici hanno conosciuto una lieve evoluzione negativa, che va tuttavia relativizzata alla luce della vendita della finora più grande tranche di One Invest. Dal momento che i contratti sottoscritti entrano in vigore al primo luglio, il relativo successo sarà visibile soltanto nel secondo semestre. A livello di prestazioni, gli oneri per casi di invalidità e decesso sono stati superiori all’anno precedente.

Risultato degli investimenti

Diversamente dal 2022, storicamente negativo, il primo semestre del 2023 ha virato nuovamente in zona positiva per gli investitori. Le obbligazioni e le azioni hanno beneficiato di una situazione economica migliore del previsto. In questo contesto il risultato finanziario conseguito dalla Mobiliare ha registrato un lieve aumento di 6,4 milioni, portandosi a 196,2 milioni di franchi.

Il patrimonio degli investimenti in capitale è aumentato del 3,1% rispetto al 31 dicembre 2022, raggiungendo 20,159 miliardi di franchi. Il rendimento degli investimenti di capitale a un valore contabile medio è rimasto invariato rispetto all’anno precedente, attestandosi all’1,0%. La performance ai valori di mercato è stata del 2,9%. I principali motori di questa evoluzione positiva sono state le azioni, che hanno beneficiato della sostenuta ripresa dei mercati, e le obbligazioni.

Pagamento dal Fondo delle eccedenze

Anche quest’anno la Mobiliare condivide il proprio successo con le assicurate e gli assicurati. Da luglio 2023 a giugno 2024 tutti i clienti e le clienti con un’assicurazione economia domestica e stabili beneficiano di una riduzione dei premi del 20%. Per la prima volta è concessa una riduzione del 10% anche a chi ha un’assicurazione di protezione giuridica della Protekta. In questo modo restituiamo circa 195 milioni di franchi alle nostre assicurate e ai nostri assicurati.

Prevenzione dei rischi della natura

Il 9 maggio 2023 si è tenuto a Burgdorf il tradizionale evento primaverile del Laboratorio Mobiliare per i rischi naturali dell’Università di Berna. Questo evento è stato al contempo un’occasione per festeggiare l’anniversario del laboratorio. La modellizzazione dei danni da inondazioni in caso di eventi estremi e la ricerca sugli scarichi di superficie sono soltanto due capitoli di questa storia di successo. Il laboratorio è una colonna portante per la Mobiliare nell’ambito dell’impegno per la prevenzione dei danni causati dagli eventi della natura.  Secondo un recente studio del laboratorio, gli scarichi di superficie (vale a dire l’acqua piovana che in caso di forti precipitazioni non si disperde) sono all’origine dei due terzi di tutti i danni da inondazione. Una soluzione potrebbero essere i cosiddetti progetti di «città spugna», in cui terreni vivi e permeabili riescono ad assorbire e immagazzinare l’acqua, che può poi evaporare. La Mobiliare mette a disposizione fino a 4,5 milioni di franchi provenienti dalla Cooperativa per sostenere progetti di protezione del clima, di cui ora circa la metà per progetti di «città spugna».

Michèle Rodoni, CEO, commenta il risultato semestrale 2023: «Ci lasciamo alle spalle un primo semestre positivo: ancora una volta siamo riusciti ad accrescere la raccolta premi rispetto all’anno precedente e ad ampliare la nostra posizione di mercato. In un contesto economico espansivo abbiamo conseguito un risultato solido. Nel primo semestre siamo stati risparmiati da eventi della natura di grande entità, ma La Chaux-de-Fonds e il Ticino sono stati colpiti da due forti tempeste rispettivamente a luglio e a fine agosto. Come di consueto, le nostre clienti e i nostri clienti hanno potuto contare sul nostro sostegno. Le persone sono al centro del nostro operato: diamo il massimo per aiutare direttamente sul posto le persone coinvolte.»

Cifre principali del risultato semestrale 2023 del Gruppo Mobiliare

Indicazioni relative al conto economico (01.01. – 30.06.) 

2023
Mio. di franchi

2022
Mio. di franchi

Variazione
in %

Gruppo Mobiliare      
Premi lordi 3 298,6 3 131,7 +5,3
Risultato finanziario 196,2 189,8 +3,4
       
Non-vita      
Premi lordi 2 722,8 2 591,5 +5,1
Premi acquisiti in conto proprio  1 709,3 1 645,8 +3,9
Risultato tecnico 145,9 117,3 +24,4
Risultato finanziario 101,6 139,3 -27,0
Utile 214,9 223,5 -3,9
       
Vita      
Premi lordi 575,9 540,2 +6,6
Premi acquisiti in conto proprio 436,4 412,7 +5,7
Risultato finanziario 94,8 49,5 +91,5
Utile 14,9 10,2 +46,1
       
Altri servizi      
Risultato finanziario 9,5 5,6 +69,2
Altro risultato -9,3 -6,7 -39,1
Perdita -2,0 -2,1 +5,0
       

Utile semestrale consolidato

227,8 231,6 -1,7
       
Indicazioni relative al bilancio 30.06.2023 31.12.2022  
Attivi 22 699,4 21 720,5 +4,5
– di cui investimenti in capitale 20 159,3 19 558,4 +3,1
Passivi 16 679,3 15 839,7 +5,3
– di cui accantonamenti tecnico-assicurativi 13 257,4 12 098,8 +9,6
       
Capitale proprio consolidato 6 020,1 5 880,8 +2,4

Gli importi sono arrotondati alla cifra intera più vicina. Pertanto il totale può differire dalla somma dei singoli importi; le differenze di arrotondamento possono ripercuotersi anche sulle percentuali.

Il Gruppo Mobiliare

In Svizzera, un’economia domestica su tre e un’impresa su tre sono assicurate presso la Mobiliare. Al 31 dicembre 2022 l’assicuratore generale gestiva un volume di premi pari a 4,540 miliardi di franchi. 80 agenzie generali con un proprio servizio sinistri indipendente garantiscono la vicinanza ad oltre 2,2 milioni di clienti in circa 160 località. Il gruppo assicurativo riunito sotto l’egida della Mobiliare Svizzera Holding SA comprende la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni SA con sede a Berna, la Mobiliare Svizzera Società d’assicurazioni sulla vita SA con sede a Nyon, la Mobiliare Svizzera Asset Management SA, la Protekta Assicurazione di protezione giuridica SA, la Mobiliare Svizzera Services SA, tutte con sede a Berna, nonché la Trianon SA e la SC, SwissCaution SA, entrambe con sede a Nyon e la bexio SA con sede a Rapperswil. Fanno inoltre parte del Gruppo la Mobiliare Svizzera Risk Engineering SA, la Mobi24 SA, la XpertCenter SA, la Buildigo SA e la Lightbird Ventures SA, tutte con sede a Berna, nonché la Liiva SA e Foundera SA, entrambe con sede a Zurigo, la Hotel Appenberg AG con sede a Mirchel e Companjon con sedi a Dublino e Düsseldorf (stato al 07.09.2023).

La Mobiliare occupa in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein circa 6200 collaboratrici e collaboratori e offre 319 posti di apprendistato. Fondata nel 1826 in forma di cooperativa, la Mobiliare è la più antica società privata d’assicurazioni della Svizzera. Il Consiglio di amministrazione della Mobiliare Svizzera Società Cooperativa ha garantito fino ad oggi il rispetto degli ideali cooperativi del Gruppo.