Protezione contro le calamità naturali

Lunedì, 16. Gennaio 2006

La Mobiliare amplia il suo impegno nell’ambito del programma di prevenzione dei danni e vara un piano di finanziamenti per sostenere progetti di prevenzione a Berna, Bellinzona, Contone, Giswil e Wolhusen. Subito dopo le inondazioni dell’anno scorso, il più grande
assicuratore di cose in Svizzera aveva già messo a disposizione 10 milioni di franchi per misure di prevenzione – aiuto di cui hanno finora beneficiato 14 progetti.

Le catastrofiche inondazioni dell’agosto 2005 hanno messo in evidenza come in molte regioni vi sia un assoluto bisogno d’interventi a carattere preventivo. Con uno stanziamento di 10 milioni di franchi, attinti dal fondo delle eccedenze della società cooperativa, la Mobiliare intende sostenere concretamente dei progetti di prevenzione. Il programma avviato nel marzo 2006 con il sostegno di nove progetti (aiuti finanziari per circa 4 milioni di franchi) prosegue ora per altri cinque progetti, sia sotto forma di finanziamento d’avvio sia sotto forma di finanziamento parziale. Il più grande assicuratore di cose in Svizzera ha attualmente in esame altri progetti.

Da Berna a Bellinzona

Per impiegare in modo scrupoloso i mezzi disponibili, la Mobiliare ha chiesto alle sue Agenzie Generali, fortemente ancorate a livello locale, di accertare dove sono previsti progetti di prevenzione ed ha poi proceduto ad un accurato esame delle segnalazioni ricevute. Cinque altri progetti – a Berna, Bellinzona et Contone (TI), Giswil (OW) e Wolhusen (LU) – hanno superato l’esame. Quattro delle cinque iniziative riguardano la protezione contro le inondazioni; a Bellinzona le misure di protezione riguardano zone di possibili cadute di massi e di frane. Per il progetto di protezione contro le inondazioni nel quartiere di Matte (Berna) si tratta di un test sulla base di un modello scientifico allestito dall’ETH di Zurigo. Con l’aiuto di un modello fisico (in scala 1:50) s’intende verificare l’attuabilità di un’installazione per convogliare il legname alluvionale che tende ad accumularsi nel punto dove è posta la barriera del Matte.

Alcune regioni sono costantemente minacciate o perfino colpite da calamità naturali. Anche se i danni sono assicurati, in queste zone le persone sono esposte a pericoli e alle loro conseguenze. La prevenzione dei danni è perciò nell’interesse sia dei clienti sia della Mobiliare, che nel 2005 si è vista gravata di un importo lordo per danni dovuti alle inondazioni pari a 485 milioni di franchi.