Un divano nuovo al posto di quello vecchio? Facile, grazie alla garanzia d’affitto senza deposito

Utilizzate il vostro denaro per l’arredamento invece di bloccarlo per la cauzione d’affitto

Un trasloco non è una passeggiata, e inoltre costa caro. Bisogna considerare le spese per la ditta di trasloco, per l’acquisto dei mobili nuovi e l’equivalente di 1-3 mesi d’affitto come cauzione. Potete però risparmiarvi quest’ultima spesa con un'assicurazione garanzia d’affitto.

Quasi tutti i locatori richiedono al futuro locatario una cauzione pari a 1-3 mesi di affitto. Questo denaro sarà bloccato per tutta la durata dell’affitto in un conto bancario. Se preferite invece avere a disposizione questi soldi, avete la possibilità di stipulare un’assicurazione garanzia d’affitto per spazi abitativi ad uso privato.

I due vantaggi principali della garanzia d’affitto

Se il locatore acconsente alla garanzia d’affitto, al posto di versare la cauzione pagherete un premio annuo. È inoltre possibile trasformare una cauzione già depositata in un’assicurazione garanzia d’affitto. Questi sono i due principali vantaggi:

  • il denaro non rimane bloccato e potrete disporne liberamente
  • si tratta di una soluzione flessibile grazie alla durata del contratto di un anno. Questo tornerà utile nel caso in cui non avrete più bisogno dell’assicurazione garanzia d’affitto.

Inoltre, i giovani sotto i 26 anni beneficiano di uno sconto speciale sul premio annuo.

A chi conviene stipulare un’assicurazione garanzia d’affitto?

A tutti quelli che...

  • non desiderano bloccare i propri soldi su un conto
  • al momento della stipula del contratto d’affitto non dispongono dell’importo richiesto
  • sono in disputa con il locatore precedente che non vuole rimborsare la cauzione
  • iniziano a vivere in una casa in comune e desiderano ripartire tutte le spese

Altre soluzioni

Se non si hanno i mezzi per versare la cauzione ma non si desidera stipulare un’assicurazione garanzia d’affitto, si possono ottenere i soldi anche in altri modi, per esempio chiedendoli in prestito ai genitori o richiedendo un piccolo credito presso un istituto bancario. Come sempre, ricordate di leggere attentamente le condizioni prima di apporre la firma!

Assicurarsi correttamente anche nel periodo del trasloco

Fatevi consigliare per tempo dal vostro consulente assicurativo personale. Ricordatevi di adattare la vostra assicurazione mobilia domestica alla nuova situazione abitativa affinché la vostra nuova casa sia correttamente assicurata. Alcuni assicuratori come la Mobiliare sono generosi e offrono per la mobilia domestica la cosiddetta copertura preventiva per un periodo di tre mesi. Ciò vuol dire che in questo periodo sono assicurate sia la casa vecchia, sia quella nuova, anche se non avete ancora comunicato la modifica dell’indirizzo. In questo modo non sarete costretti a trasferire tutta la vostra mobilia domestica in un solo giorno. Inoltre, la vostra mobilia domestica è assicurata durante il trasloco come se fosse dentro casa.

Scoprite qui altri consigli sul trasloco!