Incidenti sulle piste da sci: chi paga?

Purtroppo neve fresca e aria di montagna sono spesso accompagnate anche da incidenti sulle piste. Nel seguito trovate informazioni sulle assicurazioni utili in caso di incidenti sugli sci.

Chi ad esempio non vede un dosso, cade e si rompe una gamba, è coperto dall’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni del datore di lavoro. E chi lavora mediamente almeno otto ore la settimana, è coperto contro gli infortuni non professionali anche in tutto il mondo. L’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni copre le spese di cura o la perdita di guadagno. I lavoratori autonomi e le persone che non lavorano possono assicurarsi contro gli infortuni presso un assicuratore privato o la cassa malattia.

Comportamento corretto in caso di incidente

In caso di incidente che coinvolge diverse persone, si consiglia di seguire i suggerimenti seguenti:

  • scattare delle foto del luogo dell’incidente;
  • annotare l’indirizzo delle persone coinvolte e dei testimoni, anche se in un primo momento non sono visibili ferite e l’infortunio non appare grave;
  • conservare le ricevute delle spese sostenute a causa dell’infortunio. 

Incidente sugli sci con terzi

Quando in un incidente sono coinvolte diverse persone, l’assicurazione infortuni della vittima paga in prima istanza ma recupera le spese da chi ha causato l’incidente. Se la persona infortunata ha bisogno di assistenza medica per un lungo periodo o addirittura diventa invalida, le pretese nei confronti del responsabile dell’incidente possono assumere dimensioni ingenti. In questo caso interviene l’assicurazione di responsabilità civile privata di chi ha causato l’incidente.

Desiderate altri chiarimenti? Saremo lieti di aiutarvi.