Robot tagliaerba: un pratico aiutante giardiniere

Ecco come proteggerlo in modo ottimale da furti e danneggiamenti

Sempre più persone affidano a un robot l’oneroso compito di tosare l’erba in giardino. Per garantire lunga vita a questi aiutanti occorre prendere alcune precauzioni. Si consiglia di stipulare un’assicurazione apposita e di fare un uso corretto del robot. 

I robot tagliaerba sono piccole meraviglie della tecnologia. Non sorprende quindi che quelli di qualità siano relativamente cari. Vale dunque la pena assicurare il vostro robot contro furti e danneggiamenti. Ma il robot tagliaerba stesso può diventare un pericolo, per esempio per gli oggetti lasciati in giro o i piccoli animali.

Blocco automatico del robot tagliaerba grazie alla protezione antifurto integrata

I robot tagliaerba restano spesso per giorni e notti intere all’aperto e diventano così una facile preda per i ladri. I robot più moderni hanno una protezione antifurto integrata, dotata di un PIN configurabile personalmente. Se il vostro amico e aiutante viene prelevato dalla sua zona di attività, la protezione antifurto blocca automaticamente l’apparecchio che diventa così inutilizzabile per chi non conosce il PIN. A volte i robot sono dotati di un impianto d’allarme che emette un forte segnale acustico quando il tagliaerba viene sollevato.

Se volete andare ancora di più sul sicuro potete inserire un localizzatore GPS sotto la calotta dell’apparecchio. I localizzatori sono anche utilizzati per ritrovare gli animali domestici o in caso di furto di biciclette.

Quando il pericolo viene dall’alto

L’ideale è accorgersi del temporale in arrivo e mettere subito al riparo il vostro giardiniere elettrico. Se non fate in tempo, lo esponete a pericoli provenienti dall’alto. Un fulmine, rami abbattuti, tegole cadute o la grandine possono danneggiarlo. Riporlo garage è un'ottima soluzione, ma le alternative sono tante: coperture in plastica, semplici cupole in metallo composito o costruzioni robuste in legno. Accertatevi che il garage protegga non solo il robot, ma anche la stazione di ricarica.

A finire sotto le lame non è solo l’erba

Una volta che il robot è in marcia, quasi più nessuno lo può fermare, ad eccezione del cavo di recinzione. In genere gli animali non molto affini alla tecnologia. Un riccio in visita o il coniglio del vicino non sanno di dover evitare il robot quando passeggiano nel vostro giardino. In caso di incidente informate subito un veterinario e, se si tratta di un animale domestico, il proprietario. Poiché l’incidente è avvenuto sul vostro terreno siete voi a dovervene occupare.

Oltre agli animali anche gli oggetti lasciati in giro possono diventare una vittima del robot. Se non volete ritrovarli a pezzi, vi conviene non dimenticare asciugamani, vestiti o altri piccoli oggetti piatti sul prato.

Il vostro robot non risponde all’appello

In caso di furto l’assicurazione mobilia domestica risarcisce il valore a nuovo del robot tagliaerba. Nella fretta vengono rubati quasi sempre solo i robot. I ladri spesso non si rendono conto che il pratico giardiniere non funziona senza stazione di ricarica. In questo caso è sufficiente sostituire il robot e non tutto l’equipaggiamento.

Andate sul sicuro in caso di danni

In caso di danni dovuti al maltempo, ad esempio se un fulmine colpisce il vostro robot tagliaerba, la vostra assicurazione mobilia domestica copre le spese di riparazione. Se invece viene messo fuori uso dalla caduta di un ramo o di un altro oggetto pesante dovete ricorrere all’assicurazione casco mobilia domestica. Questa assicurazione complementare assicura diversi oggetti in un unico pacchetto. Tra questi figurano tutti gli apparecchi alimentati da energia elettrica quali portatili, smartphone e dispositivi per l’home cinema, attrezzature sportive come sci o parapendii, strumenti musicali, orologi e molto altro ancora.