Pericolo di valanghe elevato – Come proteggersi?

La stagione di sci è la stagione delle valanghe. Come tutelarsi e cosa fare in caso di emergenza.

Neve polverosa, discesa spassosa. Tuttavia, troppa neve polverosa aumenta considerevolmente il rischio di valanghe. Leggete qui come proteggervi e attrezzarvi per le situazioni di emergenza.

Quando la neve è polverosa gran parte della popolazione svizzera parte per la montagna. La scintillante neve fresca spinge molti appassionati degli sport invernali ad avventurarsi fuori dalle piste tracciate. Chi opta per questa rischiosa avventura non mette in pericolo solo la propria vita, ma anche quella di altre persone. Se in seguito al distacco di una valanga vengono danneggiate delle persone, la discesa fuoripista può comportare conseguenze legali. Come ridurre questo rischio e in quali condizioni si forma una valanga?

Come si formano le valanghe

Quando grandi parti della superficie nevosa si staccano e scivolano giù per un pendio si parla di una valanga o di una slavina. La formazione di una valanga dipende principalmente dalla struttura del manto nevoso. La neve fresca, che si accumula velocemente e in superficie, si stacca facilmente ed è quindi una delle cause principali che scatenano la formazione di una slavina. Altri fattori che favoriscono la formazione di una valanga sono le precipitazioni, il cambio di temperatura e l’inclinazione dei pendii (a partire da 30 gradi). La maggior parte delle valanghe vengono innescate da un sovraccarico, provocato ad esempio dal transito di persone o animali. Informatevi qui sulla formazione delle valanghe.

Come posso proteggermi da una valanga?

La regola generale: rimanete sulle piste tracciate. Se vi muovete ugualmente fuori dalle piste seguite le regole seguenti:

  • Solo in gruppo; non avventuratevi mai da soli
  • Preparazione: studiate in dettaglio le condizioni meteo e della neve, pianificate accuratamente l’escursione
  • Bollettino valanghe: informatevi sull’attuale pericolo di valanghe e sulla situazione nivologica
  • Attrezzatura d’emergenza: portate sempre con voi un apparecchio di ricerca in valanga (ARVA), una pala da valanga e una sonda. Può essere utile anche uno zaino da valanga dotato di airbag.
  • Controllo del materiale: prima di ogni escursione verificate il funzionamento di tutto il materiale (ad esempio le batterie dell’ARVA)
  • Segnali d’allarme: fate attenzione a crepe, vibrazioni e rumori nel manto nevoso
  • Riconoscere i fattori di rischio: l’aumento delle temperature, la neve fresca, il vento e i pendii ripidi favoriscono la formazione di valanghe. In caso di dubbio cambiate i vostri piani
  • Corso sulle valanghe: frequentate presso uno dei numerosi offerenti un corso sulle valanghe
  • Assicurazione infortuni: chiarite la copertura della vostra assicurazione infortuni.

Comportamento giusto in caso di valanga

Se vi trovate in una valanga:

  • Cercate di uscire lateralmente dalla valanga
  • Se non ci riuscite, cercate di liberarvi da sci e bastoni, al fine di ridurre il proprio peso e il pericolo di lesioni
  • Se avete uno zaino da valanga attivate l’airbag
  • Cercate con tutta la vostra energia di «nuotare» verso la superficie
  • Se venite travolti, prima che la neve si arresti, incrociate le braccia davanti al petto e coprite il viso con le mani al fine di creare una cavità per la respirazione
  • Nel contempo cercate di assumere una posizione rannicchiata

Se vi trovate nelle vicinanze di una valanga in movimento:

  • Cercate di mettervi in salvo
  • Se siete in macchina: allontanatevi dalla valanga, rimanete in macchina
  • Se siete in un edificio: rimanete nell’edificio e cercate di raggiungere la stanza più a valle
  • Se siete all’aperto: cercate riparo all’interno di un edificio o dietro a un edificio (rispetto alla direzione di scorrimento della valanga)
  • Se vedete delle persone nella valanga: osservate attentamente i travolti e cercate di ricordare la loro posizione

Comportamento corretto dopo una valanga

  • Tenete conto del pericolo di valanghe successive
  • Allontanatevi dalla zona di pericolo
  • Allarmate i soccorsi (polizia, soccorso sanitario, servizio valanghe locale) e informateli il più esattamente possibile sulla posizione delle persone travolte, qualora siate riuscite a vederla
  • Seguite le istruzioni delle forze d’intervento
  • Informatevi sugli attuali sviluppi (radio, Internet, TV, ecc.)
  • Documentate e comunicate eventuali danni all’assicurazione stabili e all’assicurazione mobilia domestica

Caduta di neve dai tetti e di ghiaccioli dalle grondaie

Le valanghe possono innescarsi non solo all’aperto, grosse quantità di neve possono anche cadere dai tetti delle case. Leggete qui come proteggervi e assicurare eventuali danni.

Maggiori informazioni

Assicurazione infortuni

L’assicurazione infortuni della Mobiliare tutela dalle conseguenze finanziarie degli incidenti.

Assicurazione mobilia domestica

L’assicurazione mobilia domestica della Mobiliare vi offre una copertura completa per i vostri beni mobili, a casa come in viaggio.